Ambri – Zugo 3-2 al supplementare

Ambri - Zugo 3-2 al supplementare40:31 Trevor Meier (Eric Landry, Zdenek Kutlak) 1-0 5c4; 49:13 Inti Pestoni (Paolo Duca, Eric Landry) 2-0; 53:09 Corsin Camichel(Paul Di Pietro, Josh Holden) 2-1; 54:15 Damien Brunner (Fabian Schnyder) 2-2; 60:37 Eric Landry
(Paolo Duca, Vladimir Denisov) 3-2

Spettatori 3325
————————————————
Prima vittoria, anche se non da 3 punti della nuova gestione Costantine. Chi era alla Valascia ha potuto rivedere i proprio beniamini giocare come una squadra, lottando e pressando gli avversari, i quali per lunghi tratti non sono riusciti a sviluppare il loro classico gioco. Nel primo tempo, subito un occasione al primo per Walker, ma da due passi cicca il disco. poi al settimo è lo Zugo a farsi pericoloso davanti a Thomas, tornato Magic, per il resto è l’Ambri a gestire il gioco.
Il secondo periodo si apre con la rete di Trevor Meier in power play, e questa potrebbe già essere una notizia ! Lo Zugo reagisce, rendendosi pericoloso, senza però mettere troppo sotto la nostra difesa. Alcune belle azioni dei nostri non vengono adeguatamente sfruttate, poi al 49mo è Pestoni che con una discesca delle sue realizza con l’aiuto di un difensore avversario. Non importa, la gioia del nostro giovane è comunque evidente. Poco prima della rete ospite è ancora Lehoux ad andare vicinissimo al 3-0, ma al 53mo Camichel colpevolmente dimenticato davanti a Thomas, segna l’1.2. LO Zugo ci crede e spinge ed un minuto dopo un lancio di Schnyder permette a Damien Brunner d’involarsi solo davanti a Thomas, colpento i ferri della porta, e qui succede il fattacio, così almeno sembra, l’arbitro slovacco ferma il gioco indicando che doveva telefonare … e con Kurmann vanno a visionare le immagini … dopo alcuni minuti decidono che il disco era entrato. Un attimo prima dell’ingaggio gli arbitri vengono richiamati da Duca spiegando loro che il disco non ha mai varcato la linea di porta… ma la decisione era stata presa e non si poteva tornare indietro. A fine partita lo stesso Kurmann ammetterà che in effetti si erano sbagliati… ma che strano … Si riprende sotto un orda di fischi, e lo stesso Zugo rischia in due occasioni di passare in fantaggio, per fortuna non riescono nell’intento.
Overtime e dopo soli 37 secondi Landry sfugge in contre, finta e goool, grande gioia sul ghiaccio e sugli spalti.
Forse ci hanno rubato un punto, di sicuro è che questi due punti hanno forse dato la scarica di adrenalina che tanto avevano bisogno.
Ed oggi si va a Rapperswil, a giocarsi una partita da imolti significati.

Forza ragazzi la luce è tornata, a voi non spegnerla.

Author: ibor

Share This Post On

3 Comments

  1. Sirc, non penso proprio perchè verranno assolti per “scemata responsabilità” !

  2. Ma pensi che sarebbe possibile denunciare gli arbitri alla procura pubblica per “tentata rapina”?

Submit a Comment