Mafia e sport?

Brutto pensare che nello sport possano esistere parole simili, magari non è così, ma come si dice “a pensar male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca”!

Ogni anno, a fine campionato, viene mandato il calendario partite della seguente stagione a tutte le società, in maniera da poterlo modificare a seconda delle proprie esigenze (sportive chiaramente), come impegni del proprio impianto polivalente o impegni in altre competizioni.

In questi anni, ho notato, che alcuni turni infrasettimanali non sono altro che l’anticipo della ventiseiesima o della trentasettesima o della quarantesima partita e questo dopo soli tre, quattro o sette turni effettivi di campionato. Quello che colpisce subito l’occhio è che a giocare questi turni di anticipo o posticipo sono praticamente sempre le stesse squadre, per motivi organizzativi nel loro impianto, dove si svolgono altre manifestazioni.

Per l’Ambrì Piotta gli impegni tra Champions, Spengler cup, campionato e coppa Svizzera, erano noti fin da subito, quindi la società ha cercato di correre ai ripari per evitare impegni troppo ravvicinati, soprattutto dopo il torneo natalizio di Davos. Il calendario di gennaio prevedeva che i nostri ragazzi giocassero a Losanna il due gennaio, in casa con i Lions sabato quattro gennaio e a Ginevra alle 15:45 domenica cinque!!!

La società prontamente ha comunicato alla lega che andavano riviste le prime tre partite dell’anno nuovo e la lega ha provveduto non modificando assolutamente niente! Eppure la soluzione era a portata di mano o almeno credo. Martedì 7 gennaio si gioca Davos-Lions e non ci sono altre partite. Non era possibile spostare la partita col Ginevra in quella data? Chiaramente non conosco l’occupazione della pista di Ginevra, ma magari sarebbe stata libera martedì, o comunque è possibile che non c’era modo di recuperarla in un’altra data?

Viste anche le situazioni poco gradevoli delle scorse stagioni dove siamo stati già trattati in questo modo e viste le numerose sviste dei direttori di gara nei nostri confronti viene proprio da dire che un po’ di mafia esiste in questo campionato. Chiaramente non è un accusa contro nessuno, è solo un modo di dire che vuole portare l’attenzione su alcune decisioni che ci sembrano un po’ anti Ambrì Piotta e anche se la lega hockey Svizzera se ne frega per noi è importante rimarcarle.

Abbiamo giocato a Losanna, giocheremo stasera con i Lions e domani col Ginevra, la squadra darà il massimo come sempre e noi saremo orgogliosi dei nostri ragazzi, alla faccia di chi ci vuol male!

Forza Ambrì Piotta sempre e comunque, il resto è noia o rottura di p…e!

Lorenzetti Federico

Author: chicco

Share This Post On

Submit a Comment