Primo derby amaro e risveglio dei vecchi fantasmi

Sconfitta amara per l’Ambrì Piotta nel primo derby stagionale.

Le sconfitte lasciano sempre un pò di delusione, anzi, tanta delusione, soprattutto quando sei consapevole che nei momenti in cui devi affondare l’avversario ti affondi da solo. Con un Lugano non irresistibile e con una penalità di partita da sfruttare, non puoi assolutamente prendere goal. Ieri sera ho rivisto l’Ambrì che non mi piace, quello che nei momenti decisivi non c’è, quello che quando è il momento di fare la differenza la fa in negativo. insomma un Ambrì che non ha cuore e che non gioca a hockey ma si limita a lanciare il disco nell’angolo.

Idee confuse, schemi latitanti,stranieri dispersi e tanto su cui lavorare. Siamo solo alla terza! Un film già visto. La speranza è che questo trend abbia dei risvolti positivi e non ci ributti in quel vortice negativo che ci ha contraddistinto negli ultimi dieci anni.

Attualmente sembra che i problemi cronici dell’Ambrì (goal e vittorie nei 60′) la facciano ancora da padroni. L’unica cosa positiva potrebbe essere che mancano 47 partite, ma come scritto prima, non vorrei che fosse un film già visto. Kossmann ha tanto su cui lavorare e noi abbiamo tanto tempo per farci sorprendere, quindi cerchiamo un pò di positività, anche se a dire il vero sono dieci anni che vediamo la luce, ma solo in estate però…    in autunno e per tutto l’inverno abbiamo visto soltanto le luci accese della Valascia.

Piccola cosa che vorrei citare di ieri sera tra le tantecose penose che ho visto è il colpo di bastone volontario di Chiesa su Duca. Un gesto vigliacco che non meriterebbe commenti, ma quando ci vuole… Chiesa meriteresti tante giornate di squalifica con aggiunta di una bastonata sui denti per ognuna di queste giornate!!!

In ultimo, ma non per importanza, anzi è la cosa più importante. A Lugano è quasi estinto il settore ospiti e ovviamente ognuno in casa propria fa quello che vuole, però dovrebbero anche vendere un numero di biglietti adeguato allo spazio, altrimenti si rischia veramente qualche disgrazia. La sicurezza deve sempre essere al primo posto e anche il prezzo dei biglietti!!!!!! A ZH con 35 franchi sei seduto tranquillo in poltrona… Magari alla Valascia potrebbero vendere il settore ospiti a 50! Chissà cosa ne penserebbe la zia della coreografia!

Lorenzetti Federico

Presidente Fans Club BL15

Author: chicco

Share This Post On

1 Comment

  1. non so se il bastone alto di chiesa fosse volontario, in ogni caso andava sanzionato!

Submit a Comment