Amarcord Biancoblù 2015: Erik Westrum

Un emozione per sempre.

L’Amarcord è qualcosa di speciale, un evento destinato a restare nei nostri cuori per sempre. Regala emozioni indescrivibili e ti obbliga a dare il meglio in ogni situazione.

Questo è un evento che prepari con quasi un anno di anticipo, periodo di tempo nel quale ti ripeti tutti i santi giorni se quello che stai preparando sarà una serata indimenticabile oppure sarà uno dei più classici flop.

Per nove mesi proviamo a progettare l’Amarcord perché sia perfetta in ogni piccolo particolare, senza lasciare niente al caso, provando a immaginare ogni situazione e domandandoci un milione di volte se riusciremo a estrarre dal cilindro un altro coniglietto per rendere la serata speciale.

Tante domande che non possono avere risposta fino al momento della festa, fino a quando metto i piedi sul palco e comincio a presentare l’evento senza aver preparato una scaletta precisa e mi rendo conto che tutto quello che i mie compagni di lavoro e io abbiamo preparato meticolosamente prende una piega diversa da quanto avevamo pensato. Non esistono più paure ma solo certezze, non esistono più domande ma solo risposte, non c’è più l’ansia che ci ha accompagnato per un anno ma c’è solo l’Amarcord!!!

Questo è veramente un evento magico, ogni momento della serata va oltre tutte le previsioni, ogni istante è meglio di quello che ti puoi immaginare, ma quello che veramente mi esalta di questa festa è che tutto quello che viviamo in sei ore si chiama FANS CLUB BL15!

Ovviamente le emozioni di questa festa ce le ha regalate colui che è stato invitato a ricevere il nostro tributo, Erik Westrum, persona semplicemente fantastica. Erik ci ha regalato una serata eccezionale sotto ogni punto di vista.

È un ragazzo semplicissimo, molto cordiale, allegro e sempre pronto alla battuta. Tanti conoscono Erik come giocatore, hanno potuto ammirarlo solo sul ghiaccio e non hanno avuto la fortuna di conoscerlo come persona. Ebbene, sul ghiaccio era un duro, sempre pronto a far valere le proprie ragioni e sempre pronto a regalarci giocate incredibili, come contro il Berna dove segnò dopo soli quattro secondi all’overtime o come contro il ginevra quando segnò da posizione impossibile, ma vi assicuro che fuori dal ghiaccio Erik sa regalare altrettante emozioni. Ogni volta che parla del Ticino, o meglio del Ticino biancoblu come ama dire, la gioia riempie i suo occhi, quegli occhi che lasciano uscire qualche lacrima quando parla di Ambrì Piotta, dove ha lasciato il suo cuore convinto che un giorno tornerà………….

Erik Westrum, un campione dentro e fuori dal ghiaccio, una persona che ha saputo regalarci un Amarcord indimenticabile senza nascondere le proprie emozioni, dimostrando ancora una volta di essere uno di noi!

Grazie Erik!

Voglio ringraziare di cuore Eros e Nives Morisoli, due persone strordinarie alle quali sarò infinitamente grato per l’aiuto.

Grazie a Pat Westrum, papà di Erik, che ci ha raccontato di un piccolo Westy alle prime armi con i pattini e il bastone.

Grazie alla famiglia Westrum per la collaborazione, in particolare ai figli di Erik, la moglie, la mamma e la sorella.

Grazie a Paolo Duca, Paolo Imperatori e Marc Gautschi per la loro partecipazione alla festa e i loro interventi sul palco.

Grazie ai miei compagni di viaggio: Roberto Gottifredi, Paola Spagnolatti, Ornella Buletti, Tiziano Spagnolatti, Cristina Minotti, Flavia Mattei.

Grazie a tutti i collaboratori che hanno dato vita a questa indimenticabile Amarcord!

Lorenzetti Federico
Presidente Fans Club BL15

foto by Aaron Galbusera:

Author: chicco

Share This Post On

Submit a Comment